Ecoincentivi statali per hybrid e mild-hybrid. Decreto Agosto

Ecoincentivi statali per  hybrid e mild-hybrid. Decreto Agosto

Gli ecoincentivi statali statali del Decreto Agosto introducono numerose novità ai bonus per chi cambia veicolo.

Il Decreto Agosto rifinanzia l’intera operazione.

Il mercato italiano dell’auto sta approfittando dei nuovi incentivi auto Euro 6 previsti nel decreto Rilancio e nella legge n° 77 che lo ha convertito.

Gli ecoincentivi statali prevedono un sostegno all’acquisto di vetture Euro 6 con emissioni di CO2 comprese tra 61 e 110 g/km a benzina, a gasolio e full hybrid o mild hybrid.

Queste motorizzazioni sono capaci di percorrere brevi tragitti in modalità esclusivamente elettrica, aggirando molte delle limitazioni al traffico valevoli a livello locale.

L’attesa dei consumatori è testimoniata dagli oltre sette milioni di euro prenotati sabato 1° agosto, primo giorno di incentivi.

Le vetture ibride che rientrano nei parametri di emissione godono di un bonus di 1.500 euro ma il listino non deve superare 40.000 euro.

Gli ecoincentivi statali sono validi fino al 31 dicembre 2020 salvo esaurimento fondi.

La condizione è che il concessionario effettui uno sconto di almeno altri 2.000 euro in caso di rottamazione di una autovettura di 10 anni, somma dimezzata in assenza di rottamazione.

Si tratta di una spinta commerciale molto utile a quello che si appresta a diventare il cuore del mercato, dove stanno atterrando novità importanti.

Alcuni modelli Hybrid

Renault Clio e-tech, versione a doppia motorizzazione, Ford Fiesta EcoBoost Hybrid, Honda Jazz e la quarta generazione di Toyota Yaris.

Il settore delle vetture Hybrid pesa ormai 11,6 % del totale, ed è l’unico in crescita, come dimostrano anche i dati di vendita di luglio con il boom delle elettrificate.

Gabriele

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.